Mi hanno intervistato su Ghostloved

E queste sono le reazioni di amiche e amici quando hanno letto le domande dell’intervista qualche giorno fa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Libratone ZIPP

Qualche settimana fa mi è arrivato uno speaker wireless ZIPP di Libratone.
Dopo averlo provato approfonditamente, posso dire di aver trovato una soluzione molto comoda per ascoltare Spotify in tutta la casa. img_1215 Continua a leggere “Libratone ZIPP”

Gli undici dischi più belli del 2016

Meglio: gli undici dischi che ho ascoltato di più tra quelli usciti nel 2016 (che sono anche, banalmente, quelli che mi son piaciuti di più). Credo che il 2016, almeno da questo punto di vista, sia stato un anno molto bello.
Non voglio annoiarvi con mille parole, quindi vado subito al dunque. Buon ascolto! Continua a leggere “Gli undici dischi più belli del 2016”

La maglietta della Ferragni

Sono passati circa dieci giorni da quando Chiara Ferragni ha postato la famosa foto e poco meno di una settimana da quando Vanity Fair e molti altri siti si sono accorti di tale foto e del commento (“Wtf?”) di Courtney Love. Continua a leggere “La maglietta della Ferragni”

Io e l’ascolto della musica

Lo ammetto: ho un po’ una fissa per tutto quello che riguarda l’ascolto della musica, pur non essendo assolutamente un audiofilo. Per assemblare lo stereo che sarà una delle punte di diamante della nuova casa (in questo momento è oggettivamente la punta di diamante della casa di Verona) ho chiesto a un po’ di amici, mi son fatto consigliare prodotti che non costassero un occhio della testa ma che facessero bene il loro lavoro (quindi ho assemblato un freak composto da parti indiana line, parti marantz, parti pro-ject e parti yamaha, per il momento). Continua a leggere “Io e l’ascolto della musica”

Ho pianto abbastanza

(Questa cosa l’ho scritta il 16 gennaio e l’ho inviata agli iscritti alla mia newsletter. Ora l’ho riletta e ho pensato di postarla anche qui)

Lunedì ci siamo svegliati tutti con la notizia della morte di David Bowie.
Io l’ho scoperto grazie a un messaggio di mio fratello su Telegram.
Due parole: “Morto Bowie!”.
Ero sveglio forse da sei secondi, non capivo bene. Come cazzo è possibile che sia morto Bowie? Il video nuovo è uscito pochi giorni fa, idem il disco. Dai, impossibile. Inizio a guardare ovunque, a cercare notizie. Nei commenti alla notizia ufficiale si parla di bufala, su twitter si spera sia una bufala. Arriva il tweet del figlio. Tutto vero. David Bowie è morto.
La prima persona a cui l’ho detto è stata la Vale. Era in doccia.
“Cazzo Vale, è morto David Bowie” Continua a leggere “Ho pianto abbastanza”