Ho pianto abbastanza

(Questa cosa l’ho scritta il 16 gennaio e l’ho inviata agli iscritti alla mia newsletter. Ora l’ho riletta e ho pensato di postarla anche qui)

Lunedì ci siamo svegliati tutti con la notizia della morte di David Bowie.
Io l’ho scoperto grazie a un messaggio di mio fratello su Telegram.
Due parole: “Morto Bowie!”.
Ero sveglio forse da sei secondi, non capivo bene. Come cazzo è possibile che sia morto Bowie? Il video nuovo è uscito pochi giorni fa, idem il disco. Dai, impossibile. Inizio a guardare ovunque, a cercare notizie. Nei commenti alla notizia ufficiale si parla di bufala, su twitter si spera sia una bufala. Arriva il tweet del figlio. Tutto vero. David Bowie è morto.
La prima persona a cui l’ho detto è stata la Vale. Era in doccia.
“Cazzo Vale, è morto David Bowie” Continua a leggere “Ho pianto abbastanza”

Le medaglie della UE alle Olimpiadi

Avrete visto tutti l’immagine col medagliere olimpico “modificato”.
Sì dai, quello dove l’Unione Europea è al primo posto.

Spoiler: tale classifica include anche le medaglie della Gran Bretagna, con estrema gioia dei britannici. Continua a leggere “Le medaglie della UE alle Olimpiadi”

“Conoscere per conservare” aka la nostra gita allo Zoom Torino

Quando sono stato invitato allo Zoom Torino il primo pensiero è stato “panda rosso!”IMG_4964.JPGMa prima di passare alle foto di animalini due parole sul bioparco aperto da alcuni anni tra Pinerolo e Torino, che ospita alcune specie, soprattutto in via d’estinzione, con lo scopo di studiarle e proteggerle. Continua a leggere ““Conoscere per conservare” aka la nostra gita allo Zoom Torino”

Come Michael Knight

Una cosa che non ho mai indossato o quasi: l’orologio.
C’ho provato svariate volte, prima con i Casio, poi con gli Swatch: niente, non sono evidentemente portato a tenere qualcosa legato al polso, tutti gli Swatch son durati al massimo un mese e poi piano piano ho iniziato a dimenticarli sul comodino, poi dal comodino son passati al cassetto di qualche scrivania, e ora non si sa che fine abbiano fatto. E ne ho avuti molti in vita mia (una decina, credo, e son tantissimi se penso al mio amore per questo accessorio).

Da qualche settimana però ho nuovamente un orologio. Continua a leggere “Come Michael Knight”

Cibo e libri, cibo e libri everywhere!

Tra le prime cose che ho fatto una volta arrivato a Milano (sono già passati due anni e mezzo!) c’è stato l’abbonamento a Enjoy. Non perché mi servisse davvero (in realtà più di una volta è stato decisivo per rispondere sì alla domanda “stasera usciamo?”), ma perché era una cosa che a Verona non potevo fare. Stessa cosa, nei mesi e negli anni successivi, per Prime Now, Car2Go, etcetc.

Quando apriranno una stazione vicino a casa proverò anche BikeMi, lo giuro.

Ma andiamo al dunque: l’ultima di una lunga lista di cose che ho fatto perché sono a Milano e quindi le posso fare è stata installare e utilizzare l’app di Deliveroo (la scusa è stata un test in anteprima di un’iniziativa congiunta tra la stessa Deliveroo e Bookabook). Continua a leggere “Cibo e libri, cibo e libri everywhere!”

La guida definitiva a Snapchat

Tutto quello che ti serve sapere per entrare nel mondo di Snapchat:

  1. Installi l’app nel tuo telefono
  2. Ci provi

Stiamo parlando di Snapchat, non di fissione nucleare.
Puoi farcela, davvero.

PS: poi cercami e aggiungimi, sono Dietnam.
Screenshot_20160611-142859-2

Casa nuova, tv nuova

In questo periodo stiamo cercando casa. Anzi, in realtà l’abbiamo trovata: stiamo solo aspettando che tutte le cose si incastrino alla perfezione, ma diciamo che abbiamo già fatto alcuni passi fondamentali che dovrebbero portare al traguardo. Continua a leggere “Casa nuova, tv nuova”