Negli anni ’90

Ma vi ricordate quanto era bello andare in negozio, comprare un disco, arrivare a casa, aprirlo, metterlo nello stereo?
Un disco.
Uno solo.
Perchè si era giovani e non si potevano spendere i miliardi (non che ora…).
Adesso i dischi li compro su play.
E la magia byebye.
Fanculo.
Schifo.
Merda.

Ieri pensavo a quando ho comprato “Smash” degli Offspring.
Ho ancora in mente il posto in cui l’ho scartato.
In salotto.
Sul tavolo.
E poi subito nello stereo.

E poi negli anni ’90 c’era pure il disco dei K’s Choice.
Ve li ricordate???
Quanto cazzo era bella Mr Freeze???? E Not an addict?
Not an addict la conoscete tutti. Non potete dire di no.
Porca puttana.
Adesso piango.

4 thoughts on “Negli anni ’90

  1. Beh dai dire schifo merda proprio così no, però che fosse tutta un’altra magia, lontana chilometri da quando si apre un pacco di play, è fuori discussione.
    Not An Addic la adoravo, così come Believe del disco successivo, però i cd non li ho mai comprati, per il discorso che si era giovani e non si avevano troppi soldi a disposizione, e poi li ho visti dal vivo e non mi dissero molto, per cui ho lasciato perdere.

  2. Beh dai dire schifo merda proprio così no, però che fosse tutta un’altra magia, lontana chilometri da quando si apre un pacco di play, è fuori discussione.Not An Addic la adoravo, così come Believe del disco successivo, però i cd non li ho mai comprati, per il discorso che si era giovani e non si avevano troppi soldi a disposizione, e poi li ho visti dal vivo e non mi dissero molto, per cui ho lasciato perdere.

  3. In effetti è vero: oggi ho ricevuto un paio di CD da Play e non è la stessa cosa rispetto ad uscire dal negozio col sacchetto in mano e il portafoglio alleggerito. Eppure, gioia e tripudio, grazie ai CD di importazione possiamo mettere fine a quella pestilenza che sono i bollini/bubboni della SIAE che ti deturpano le copertine…

  4. In effetti è vero: oggi ho ricevuto un paio di CD da Play e non è la stessa cosa rispetto ad uscire dal negozio col sacchetto in mano e il portafoglio alleggerito. Eppure, gioia e tripudio, grazie ai CD di importazione possiamo mettere fine a quella pestilenza che sono i bollini/bubboni della SIAE che ti deturpano le copertine…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...