Ho scritto e inviato una mail

Oggetto: Il congiuntivo
Da: massimofiorio@gmail.com
Data: 03 settembre 2008 12:42:47 GMT+02:00
A: berlusconi_s@camera.it

Caro Silvio, so che difficilmente ci incontreremo dal vivo in questa nostra vita terrena, e non potendo aspettare di incontrarti all’inferno (pure io, come vedi, credo nei “valori della nostra tradizione cristiana”, anche se in maniera un po’ alternativa: credo nel fatto che io e te ci incontreremo all’inferno, nel cerchio dei golosi, presumibilmente, o dello schifo. Può bastare come infarinatura di tradizione cristiana?) ho deciso di cercare il tuo indirizzo mail, trovandolo finalmente nell’efficiente sito della Camera.

Cosa volevo dirti, esattamente, non lo so.
E’ difficile racchiudere in una mail svariati anni di odio.
Perchè lo ammetto: io ti odio.
Gli unici momenti in cui sei stato abbinato a cosa positive, in casa mia, son stati i momenti in cui mio fratello festeggiava per le vittorie del Milan.
Basta.
E io sono juventino, quindi puoi ben capire quanto tali momenti fossero rilevanti nella mia vita.

Ma veniamo alle cose serie.
Il fato avverso mi ha portato a trascrivere buona parte dei discorsi che hai tenuto durante la campagna elettorale.
Motivo? Una tesi di laurea (non mia, sfortunatamente).
E sentendo, a distanza di mesi, il poutpourri di stronzate (mi concedi questo termine, no? tra gggiovani ci intendiamo, vero?) che hai inanellato, viene veramente da chiedersi “perchè?”.
Certo, hai detto anche cose giuste, come ad esempio le critiche ai sondaggi, che vi davano punto a punto quando invece avete stravinto.
Ben fatto.

Ma saltiamo ad altri argomenti, così, a caso, per non annoiarti nella lettura.
Un giorno mi piacerebbe accarezzarti la testa, per capire di quale materiale (seta?) è fatta quella cosa che sembra capelli ma non è.
Non ti vedo molto in forma, se devo dirla tutta.
Ma del resto i tuoi annetti li hai.

Sai quante volte mi sono augurato la tua morte?
Tante.
Ma la morte non va augurata nemmeno al peggior nemico, quindi subito dopo tali pensieri pensavo anche “ma no, dai, uno può essere stronzo e schifoso quanto vuole, la vita è sua e se la gestisce come meglio crede. la morte non bisogna mai augurarla”. Saranno i residui di morale cristiana? Ne dubito.

Però dai, cristo! Quando dici “la famiglia costituita da un uomo e da una donna che si amano” mi viene veramente voglia di prenderti a calci nei denti.
E due donne che si amano dove le mettiamo?
Non dirmi che un giretto nella categoria lesbian non te lo sei mai fatto!
Magari confessandoti subito dopo, eh.
E due uomini che si amano? Abominio?
Mavacaghèr, ti direi, se fossi milanese.
Per tua sfortuna sono veronese, e le cose che ti direi son ben altre, ben peggiori.

E il congiuntivo? E l’uso corretto dei tempi verbali?
Io in questa mail posso scrivere un po’ come mi pare.
Io non sto parlando a milioni di italiani.
Sto parlando a te.

Ma cosa mi dici del fatto che in giro per la mia bella città vedo jeep dei militari che fermano gente a caso?
Polizia e carabinieri a cavallo che mi chiedono “cosa sta facendo lei qui?” mentre sono seduto su una normalissima panchina, intento a non fare nulla. Zero. Niente. Un cazzo. E hanno pure il coraggio di chiedermi i documenti. Sarà la barba. Dovrei tagliarla, un po’ come te.
Secondo me staresti bene con la barba.
Le occhiaie si noterebbero meno.

Vorrei scrivere ancora tante cose.
Ma le tengo per quando mi risponderai.

Ah, ricordati che i quattrini che le tue maledette televisioni hanno fatto negli ultimi due anni con il nuovo successo di Walker Texas Ranger li devi SOLO ed ESCLUSIVAMENTE a me (vabbeh, anche a Mist, ma non volevo tirarlo dentro nell’eventuale denuncia, ndD).
Se un giorno vorrai farmi un bonifico o un pagamento via paypal di 100mila euro, io mi accontento.
Fammi sapere.

Stammi bene.
O anche no.

Massimo

16 thoughts on “Ho scritto e inviato una mail

  1. Ah…le forze dell’ordine a cavallo, utilissime per prevenire reati di scottante attualità come l’abigeato e gli assalti alle diligenze…

  2. E’ probabile che ti arrivi una denuncia per velate minacce di morte anche solo per il fatto di far fare qualcosa ai mille praticanti degli studi legali da lui foraggiati.

    Dopo la cosa verrà fuori nei media e lui magnanimemente ti perdonerà, passando per l’ennesima volta il buon padre di famiglia.

    Non senza averti regalato un upgrade di notorietà:-)

  3. E’ probabile che ti arrivi una denuncia per velate minacce di morte anche solo per il fatto di far fare qualcosa ai mille praticanti degli studi legali da lui foraggiati.Dopo la cosa verrà fuori nei media e lui magnanimemente ti perdonerà, passando per l’ennesima volta il buon padre di famiglia.Non senza averti regalato un upgrade di notorietà:-)

  4. Stammi bene.
    O anche no.

    Mi ha spezzato.
    Per il resto, io l’unica volta che ho scritto ad un politico, l’ho fatto per scrivere a Levi che forse l’idea di chiudere i blog non era fenomenale.
    Non mi ha mai risposto.
    Figurati se potrebbe mai rispondermi il Silvio.

  5. Stammi bene.O anche no.Mi ha spezzato.Per il resto, io l’unica volta che ho scritto ad un politico, l’ho fatto per scrivere a Levi che forse l’idea di chiudere i blog non era fenomenale.Non mi ha mai risposto.Figurati se potrebbe mai rispondermi il Silvio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...