Come tomorrow, I’ll be on my way back home.

Se i concerti fossero classificati in base a quanto ho perso la voce cantando, quello di ieri a Bologna vincerebbe senza dubbio alcuno.

Il concerto è andato tutto più o meno così:

Dinamiche della serata: urla a squarciagola, braccia in alto, urla a squarciagola, e alla fine di ogni canzone o io o Emiliano a commentare con una sonora bestemmia, urlata a squarciagola pure quella.

Praticamente la perfezione, insomma!
E poi hanno fatto my apology.
Punto.

E a capo:

Droga. Punto.

In attesa di potermi permettere un ebook reader serio ho trasformato l’ipod touch (grazie mille a @scrip per le dritte!!!) in un reader e, non contento, ho iniziato a scaricare milioni di libri in pdf.
L’apoteosi: ho trovato un torrent contenente DUEMILA libri di genere thriller/horror (comprensivi di legal, polizieschi, e tutte le sfumature dei due generi principali).
2000!!!!
Proprio in ferie ho letto un libro di Deaver, e qui se non erro ci sono tutti.
E King? Tutti (anche se praticamente li ho già letti).
Attenzione, c’è pure “Il ventre del lago” di Robert Mc Cammon.
Capolavoro.
Fuori catalogo da anni.
Penso di essere uno dei pochi fortunati a possederne una copia.
Beh, qui c’è.
Droga allo stato puro.

Ora devo scoprire dove trovare la narrativa in generale.
Evviva l’ipod touch e Stanza.

Update: ho trovato questo. ADDIO.

Aaaaahhhhhh!!!!

Scena: io in piedi su una sedia e la Ceci che stana uno scorpione sotto al letto, lo blocca tra scopa e paletta e lo getta dal terrazzo.

/me morto

Scena vera: io a distanza di sicurezza, inorridito, e la Ceci che stana uno scorpione sotto al letto, lo blocca tra scopa e paletta e lo getta dal terrazzo, prima di essere scossa pure lei dai brividi dello schifo!

Se una cosa del genere fosse successa la prima sera, non ci sarebbe stata nessuna vacanza.

Sarei fuggito a piedi.

Ragni e scorpioni sono il peggio del peggio, ma in generale tutti gli esseri croccanti mi terrorizzano: cavallette, grilli, bacherozzi…

Sto male solo a pensarci.

Ora, dopo quaranta minuti di discussione incentrata sul "io non dormo su quel letto, resto sveglio fino a domattina, in piedi, in mezzo al salotto, circondato di fiamme e cosparso di liquido antiscorpione, anzi torniamo a casa adesso, a queste ore non c'è sicuramente traffico, arriviamo a casa prima delle due!", ho trovato il coraggio di poggiare il culo sul materasso. Dobbiamo vedere la fine di the wrestler. Spero di sopravvivere.

Ah, x la cronaca, Knowing è forse il film più brutto degli ultimi trecento anni. E' merda sotto forma di merda.

E 1984 m'ha fatto due palle così.

Btw, il mostro era grande come mezzo blackberry, e ugualmente nero.

Aaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhh!!!!!!!

Ora propongo alla Ceci di fare i turni: dormiamo due ore a testa e chi sta sveglio ammazza gli scorpioni.

Cevapcici

O come cazzo si scrive. Era dal 1986 che non li mangiavo, più o meno. Ottimi come allora, con l'unica differenza che allora ne mangiavo un paio, mentre l'altra sera ne ho mangiato un paio di chili. E stasera invece bis di frittura. Ah, stamattina il buongiorno m'è arrivato sotto forma di backstage pass e accredito x il concerto di domenica dei get up kids. Devo ringraziare Baronebirra x la dritta su tale concorso: io ho vinto e lui no. Loser!

Altre cose: sono meno abbronzato della Ceci ma ho letto un libro più di lei, e con 1984 a metà potrei raggiungere il traguardo di quattro libri in sette giorni. Il mio nipotino ha ufficialmente iniziato a camminare e non vediamo l'ora di vederlo in azione. Ultimamente gli sto anche insegnando a distinguere i vinili di Let it be, Sgt Pepper e Abbey Road, che il padre ha appeso in salotto. Ce la farò. E non vedo l'ora di vedere il mio nuovo cuginetto Giacomo, nato proprio il giorno prima della nostra partenza. Ultimi due giorni di ferie, e poi si torna alla routine lavorativa: ufficio di avvocati e commercialisti per la Ceci, rimproveri di mio padre per il sottoscritto. Con, in aggiunta, il nuovo disco Canadians, che inizieremo a registrare il 2 ottobre. Ci si vede domenica all'Estragon allora? 96 96

Cazzo ridi?

Niente twitter, niente sms, niente interazione col mondo esterno insomma, solo il potere delle email x scrivere ogni tanto qualcosa nel blog. E per ridere di brutto, ma quella è un'altra storia. Krk è bellissima. Ieri siamo stati a Sv Marak. Spiaggia sabbiosa e sole assassino. Come tradizione, mi sono scottato il collo del piede. Di entrambi i piedi. E sono rosso come l'imbarazzo. Fun fact: sono sempre stato all'ombra. Oggi la situazione è decisamente migliore. Innanzitutto siamo in una delle spiagge più belle ever, a Njivice. Poca sabbia, sassi piccoli, acqua cristallina. Sembro/a una pubblicità. Aggiungeteci il fatto che siamo in mezzo al bosco al fresco. A venti metri dall'acqua. Pranzato con hotdog e un sandwich non ben identificato. Libro di Toby Young finito. In lettura ora Lincoln Rhyme, sempre perfetto al mare. Visto Adventureland. Piaciuto. Ora vado ad intingere il mio corpo da leone marino nell'acqua. E stasera cena esagerata, perchè le ferie son ferie. Anche con un blackberry per documentarle nei momenti di nullafacenza. Ps: twittercounter saved my life.