Del perchè mi rompo sempre il cazzo di tutto e di tutti abbastanza velocemente

Vi spiego il mio essere stronzo. O sembrarlo.

Esempio: facebook.
A che pro ritrovare gente che non vedo da anni? Se per anni non ci siamo cercati evidentemente ci andava bene così. E’ un po’ come quando trovi un tizio in posta, un tizio che frequentavi quindici anni prima, e vi scambiate il tipico “Come va?” e poi vorresti che si smaterializzasse istantaneamente perchè, a parte l’ancor più tipico “Bene, dai” o “Abbastanza bene, dai”, non avete un cazzo da raccontarvi. “Ecco, hanno chiamato il mio numero, ci si sente dai!”.
Utile invece per i Canadians, suppongo.

Esempio: twitter.
Cazzo me ne frega di leggere i cazzi di un migliaio di persone? Ben venga se loro vogliono leggersi i miei cazzi, ci mancherebbe, cazzo, ma pretendere il contrario e infastidirsi se ciò non succede mi sembra abbastanza folle, cazzo. Cazzo. Nessuno ti/vi obbliga a leggermi. Se mi leggete è perchè evidentemente devo aver scritto qualcosa di interessante, o sbaglio? Non credo siate così masochisti da seguirmi perchè sono stronzo e ogni tanto sono pronto a tirare merda a chiunque. Se c’è interazione, ben venga. E infatti rispondo sempre a chiunque mi faccia una reply. Questo è quello che io chiamo “interessarmi dei cazzi vostri”. Se voi mi chiedete qualcosa, io rispondo. Altrimenti stiamo tutti bene così: ho i miei amichetti, leggo loro, vaffanculo.

Esempio: (to be continued)

10 pensieri riguardo “Del perchè mi rompo sempre il cazzo di tutto e di tutti abbastanza velocemente

  1. io per esempio ti leggo perché sei l'esempio più lampante della superficialità, dell'ignoranza, dell'ipocrisia dei gggiovani d'oggi. una sorta di cartina tornasole della mediocrità che permea voi indierocker figli di papà. ma non lo faccio per puro interesse sociologico. lo faccio perché sapere che al mondo c'è gente infima come te accresce la mia autostima.

  2. Bè, allora perchè scrivi? Perchè usi Facebook? Con questo non voglio dire che ciò che scrivi è sbagliato. Sono del tutto d'accordo con te: Facebook lascia il tempo che trova. E' inutile, ed infatti non lo uso. Quanto a Twitter, bè, è inutile anche questo, anche se lo trovo meno invadente di Facebook e quindi più "abbordabile".

  3. "A che pro ritrovare gente che non vedo da anni? Se per anni non ci siamo cercati evidentemente ci andava bene così". Verissimo, infatti dovrei imparare a non accetare richieste di amicizia su Facebook di gente con cui non mi cercavo da anni, perchè poi li aggiungo agli amici, ci raccontiamo cosa stiamo facendo, alcune volte ci siamo anche visti ed è anche stato carino, poi però si torna a dimenticarsi l'uno dell'altro.

  4. @gionata: facebook non lo uso. Non nel modo "standard", almeno. Lo uso esclusivamente per gestire la pagina dei Canadians.E quindi rispondo anche all'anonimo: la gente nella pagina dei Canadians immagino sia gente interessata alla band, alle news sul nuovo disco, ai concerti, etcetc!

  5. ovviamente no. ha un sacco di altre utilità, che immagino tu conosca molto bene.sono però utilità di cui posso fare a meno.mi accontento di twitter e del blog 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...