Questa devo raccontarvela

Location: Monteforte d’Alpone (VR).
Zaia visita il paese ancora sott’acqua.
Stringe mani a destra e a manca fino a quando arriva davanti a mio padre.
Che non gli dà la mano.
Zaia: “Perchè non mi dà la mano?” (e già qui #fail)
Mio padre: “Ci conosciamo? Non mi sembra”
Zaia: “Lei è maleducato”
Mio padre: “Pensi a fare il suo lavoro invece di venire qui a farsi bello”
Zaia, ridendo: “Beh vorrà dire che la prossima volta che ci sarà un’emergenza chiameremo lei”
Mio padre: “Mi risulta che sia lei la persona che dovrebbe risolvere questi problemi, ma magari sbaglio”.
Segue discussione su quel che è stato fatto (un cazzo) e non è stato fatto (non aver avvisato la gente dell’emergenza, non aver rotto gli argini in tempo e in zona sicura, etcetc), altra gente che insulta Zaia, lui che continua a stringere mani.

Titoli di coda.

3 pensieri riguardo “Questa devo raccontarvela

  1. Domenica scorsa giravo per Roma e mi e' sembrato di scorgere Lucifero La Russa.Mi sono fermato per urlargli "VERGOGNA", ma non era lui. Peccato.Politici del cazzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...