Fate i vostri conti

Vorrei capire per quale motivo tutti quelli pro-nucleare continuino a scrivere che ci sono centrali nucleari a pochi km dai confini italiani. Quindi?
E’ un po’ come dire “oh, siamo circondati dalla merda, tanto vale riempirci pure noi della stessa merda, no?”.
Che ragionamento del cazzo è?
Io sono italiano, vivo in Italia, posso quindi dire che in Italia preferirei non ci fossero centrali nucleari.
Ci sono in Slovenia?
In Svizzera?
In Francia?
Saranno cazzi degli Sloveni, degli Svizzeri e dei Francesi, porcamadonna.
Ma voi c’eravate quando è successo il disastro di Chernobyl?
Non me ne frega un cazzo del dire “certe cose succedono una volta ogni 50 anni”.
Anche perchè da Chernobyl al disastro giapponese sono passati 25 anni.

Ho vissuto sia uno che l’altro.
E pensa un po’, ero vivo anche quando è successo anche un altro disastro nucleare, quello di Three Mile Island, nel 1979.
Ho 33 anni, non ne ho 640, eppure ho vissuto tutti questi avvenimenti.
Quindi smettetela di riempirvi la bocca e riempirmi le orecchie con stronzate come “sono centrali sicurissime, certe cose non capitano quasi mai, etcetcetc”.
I fatti vi smerdano, rendetevene conto.
E anche fossero cose che succedono ogni 50 anni, tra 50 anni il mio nipotino avrà 53 anni. E magari i suoi figli ne avranno 20.
Insomma, fate i vostri conti.
E smettetela di dire cazzate, porcodio.

7 thoughts on “Fate i vostri conti

  1. Bestemmie a parte, condivido tutto. Ancora ricordo la paura nel mangiare la frutta nell'86 perché poteva essere contaminata dalla nube radioattiva. Forse qualcuno non ha visto le foto del nulla che è rimasto a Chernobil e delle malformazioni genetiche successive.

  2. Condivido tutto, bestemmie comprese.È già apparso qualche articoletto scritto dai soliti giornalai che lavorano per Il Giornale, che accusa la sinistra di strumentalizzare. Il livello dei commenti è "mbè, anche le automobili sono pericolose, allora aboliamole".

  3. Tra l'altro, anche volendo completamente tralasciare il problema degli incidenti (che rimane il più grave), c'è l'aspetto economico. L'uranio è in esaurimento, lo sarà a maggior ragione quando le ipotetiche centrali italiane sarebbero pronte per entrare a regime, e il suo prezzo non è certamente destinato a scendere. Direi che non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro.

  4. Guarda hai ragione eh, però l'argomento chernobil e simili è un argomento del cazzo come quello che i nostri vicini han le centrali. Perchè se ogni volta bisogna tirare fuori sto spauracchio vuol dire che non è proprio così forte come motivazione.Cioè, è giusto il tuo discorso, ma alla gente non frega un cazzo che può piovere merda perchè "tanto a noi non capita". Del resto, se questo argomento funzionasse, non fumerebbe nessuno, per dire. Il nucleare è sbagliato perchè ci vogliono 10 anni e noi non li abbiamo, non sappiamo dove mettere le scorie che tra l'altro, appunto, inquinano, e in più sarebbe una spesa enorme e inutile visto che in altri posti del mondo si stanno sviluppando centrali nucleari non a uranio/plutonio ma con altri materiali che producono scorie meno nocive e che degradano in poche decine d'anni e non migliaia. Magari, boh, dare tutti sti soldi a qualche ricercatore per tirare fuori qualche forma di nucleare pulito, non farebbe così schifo.ciao

  5. Mi permetto di copia/incollare (anche) qui questa cosa che gira un po' ovunque, ma fa sempre bene ribadirlo: "Ai referendum del 12 giugno per dire NO devi segnare Sì. Vuoi eliminare il ricorso all’energia nucleare? Sì. Vuoi cancellare la privatizzazione dell’acqua? Sì. Vuoi sbarazzarti del legittimo impedimento? Sì. Il referendum passa se si raggiunge il quorum. Occorre che vadano a votare 25 milioni di italiani".(Ovviamente condivido in toto, bestemmie comprese)

  6. Io condivido tutto, comprese le bestemmie! Tra l'altro son finito qua dopo aver visto i tuoi video in risposta a RedRonnie&figlia, poi ho scoperto che suoni nei Canadians, vi conosco bene perchè pure io sono musicista (comunista e drogato) e suono bene o male le stesse cose. Alla grande!Ho sentito anche i LavaLavaLove, che dire, siete belli!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...