Monologhi ascoltati in treno

Ragazzetto punkabbestia sul treno Milano-Venezia, subito dopo aver passato Verona commenta: “Ma io proprio non capisco Lombardia e Veneto. L’architettura, cioè, le case sembrano tutte dei blocchi, brutte, tutte uguali, condomini giganteschi, e poi hanno tutte queste decorazioni tipicamente padane. Cioè, Trieste è molto più carina“.
Poi ha detto altre cose ma mi son fermato qui con l’ascolto e ho riacceso l’ipod sui Communist Daughter.

Forse ha scambiato Lombardia e Veneto per Vladivostok.
Perchè Vladivostok me la immagino, nella mia ignoranza, tutta fatta di blocchi e condomini giganteschi.
Oh, Trieste è bellina, mi piace molto.
Ma Verona, per essere sobri ed eleganti, le caga in bocca andare e venire è mooooooolto più bella.

Ma la vera curiosità, ovviamente, sono le decorazioni tipicamente padane.
Idee?

5 thoughts on “Monologhi ascoltati in treno

  1. Verona spacca i culi, è vero. Ma i pezzi di lombardia e veneto che si vedono in treno tra milano e venezia secondo me legittimano pienamente le considerazioni del punkabbestia…

  2. Forse ha visto i tipici abitanti muniti di trattore, cappello di paglia, bandiera della lega e scopettone con sopra il simbolo della lega…. Ah no, quella era Bergamo ieri sera al comizio della Lega

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...